Tragedia nel casertano: Francesco trovato morto in cortile, indagini in corso

Tragedia nel casertano: Francesco trovato morto in cortile, indagini in corso

Il suo corpo presenta alcune ferite ed una sospetta frattura. Sul posto la Polizia ed il personale del 118


CAPODRISE (CE) – E’ stata disposta l’autopsia sulla salma di Francesco Rotondo, il 60enne trovato morto nel cortile di casa questa mattina a Capodrise, nel casertano. La salma è stata sequestrata essendo la tragedia avvenuta in assenza di testimoni: al momento l’ipotesi resta quella del malore con ferite dovute alla caduta.

Sarà il test effettuato nei prossimi giorni all’istituto di medicina legale di Caserta a chiarire ulteriori aspetti su questo dramma.

Come riportato da Edizione Caserta, Francesco R., che aveva 60 anni, è stato trovato privo di vita all’interno del cortile della palazzina dove vive anche il fratello tra i primi a dare l’allarme.

La segnalazione era arrivata poco prima delle 7 da un familiare sceso per portare a spasso il cane. Il corpo del 60enne era riverso nell’area esterna dell’edificio di via Ciro Menotti, una traversa di via Retella.

Gli operatori sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso anche se resta da capire quando sia avvenuto e soprattutto perché. Sul posto ci sono gli agenti del commissariato di Marcianise che indagano sulla vicenda: il cadavere della vittima presentava alcune ferite e una sospetta frattura che potrebbe essere compatibile con un episodio accidentale, quale una caduta.

Il 60enne era una persona genuina e benvoluta da tutti nel quartiere. Tra le sue grandi passioni l’inseparabile radio.