Uccisa e gettata in un carrello, giudizio immediato per 17enne

Uccisa e gettata in un carrello, giudizio immediato per 17enne

All’imputato viene contestato l’omicidio aggravato, fra l’altro, dalla premeditazione, l’occultamento e il vilipendio di cadavere


Giudizio immediato per il giovane, cittadino cingalese, che nel giugno scorso ha ucciso a Roma, nel quartiere Primavalle, Michelle Maria Causo per poi tentare di disfarsi del corpo lasciandolo su un carrello della spesa in strada.

Il gip del Tribunale per i Minorenni ha accolto la richiesta del pm fissando il processo al 6 febbraio prossimo. All’imputato viene contestato l’omicidio aggravato, fra l’altro, dalla premeditazione, l’occultamento e il vilipendio di cadavere. I genitori della giovane vittima sono assistiti dagli avvocati Antonio Nebuloso e Claudia Di Brigida.