Bimba caduta a Caivano, l’allarme dei vicini: “Era sola al momento dell’incidente”

Bimba caduta a Caivano, l’allarme dei vicini: “Era sola al momento dell’incidente”

Sembra che la bimba di 5 anni non abbia riportato danni neurologici


CAIVANO (NAPOLI) – È di poche ora fa la notizia di Caivano, dove una bambina di cinque anni è precipitata dal secondo piano di un palazzo in via Volta. 

Come riportato stamane, la caduta è stata attutita da alcuni fili per stendere il bucato e la piccola è stata trasportata d’urgenza all’ospedale Santobono per le cure mediche. Dalle informazioni raccolte è emerso che la piccola non è in pericolo di vita ed è cosciente.

Bimba precipita a Caivano, l’aggiornamento

Stando a quanto riportato da Tgcom24, dunque, la minore ha riportato solo piccole escoriazioni. La bimba di 5 anni, nata in Italia, è figlia di cittadini stranieri regolari sul territorio italiano.

Si apprende che, al momento dell’accaduto, era da sola in casa e ad allertare i soccorsi del 118 e le forze dell’ordine sono stati i vicini di casa della piccola. Non è chiaro, al momento, se si sia trattato di un incidente, ma da una prima ricostruzione del caso risulta che la mamma fosse uscita per andare in farmacia e che la bimba stesse giocando con la sorellina quando è precipitata dal balcone. Il padre invece – secondo indiscrezioni – era a lavoro.

Le condizioni di salute

La bambina parla normalmente. Ha dei doloretti per escoriazioni non gravi in diverse parti del corpo, in particolare ha piccole ferite alle dita di una mano. Adesso è in condizione discrete, è vigile, reattiva e orientata nel tempo e nello spazio, non sembrano esserci quindi danni neurologici. Sta facendo analisi, al momento non ci sono segni di emorragia” – queste le parole di Vincenzo Tipo, primario del pronto soccorso dell’ospedale pediatrico di Napoli, riportate da Tgcom24.

Procedono le indagini sull’evento di stamattina, giovedì 11 gennaio.