Casertano, pusher fermato in strada con la droga: arrestato

Casertano, pusher fermato in strada con la droga: arrestato

Nella disponibilità del fermato, inoltre, sono stati trovati anche tre smartphone e la somma in contanti pari a 220,00 euro in banconote di vario taglio


Quando è stato fermato per un controllo il 41enne stringeva nella mano sinistra una dose di cocaina. È accaduto nella serata di ieri in via Gramsci a Casagiove, nel casertano, dove i carabinieri della locale Stazione, nel corso di un servizio di controllo del territorio, sono stati insospettiti dall’atteggiamento dell’uomo che girava per le vie del centro cittadino a bordo di un’auto presa a noleggio.

Lo stesso, mostratosi subito intollerante nei confronti dei militari dell’Arma, ha cercato di eludere il controllo, ma è stato immediatamente fermato. Non era ancora sceso dalla macchina quando i carabinieri lo hanno sorpreso con la bustina in cellophane, contenete cocaina, ancora stretta nella mano sinistra.

L’immediata perquisizione, eseguita all’interno del veicolo, ha consentito di rinvenire nella pulsantiera dei finestrini lato conducente, un secondo involucro contenente cocaina, così come altre dosi della medesima sostanza stupefacente e di hashish sono state rinvenute sotto l’aletta parasole del sedile del conducente.

Nella disponibilità del fermato, inoltre, sono stati trovati anche tre smartphone e la somma in contanti pari a 220,00 euro in banconote di vario taglio.

Nel corso della successiva perquisizione domiciliare i carabinieri hanno rinvenuto, in camera da letto, nascosti all’interno del primo cassetto del comò, ulteriori 744 euro in contanti, un bilancino di precisione elettronico, ulteriori 27 dosi di cocaina, varie dosi di hashish e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente. Lo stupefacente rinvenuto, il materiale per il peso e il confezionamento delle dosi e la somma in contanti pari a circa 1000,00 euro, ritenuta provento dell’attività illecita, sono stati sottoposti a sequestro.

Il 41enne è stato arrestato e accompagnato ai domiciliari. Dovrà rispondere di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.