Comandante dei carabinieri picchiato all’esterno dello stadio, fermato un tifoso dell’Angri

Comandante dei carabinieri picchiato all’esterno dello stadio, fermato un tifoso dell’Angri

Dovrà rispondere anche di lesioni aggravate in concorso. Si cercano eventuali complici


ANGRI – Un tifoso dell’Angri, Comune in provincia di Salerno, è stato fermato e trasferito nel carcere di Fuorni.

È accusato di aver partecipato all’aggressione del comandante dei carabinieri della compagnia locale al termine del match tra la squadra salernitana e il Matera allo stadio Pasquale Novi lo scorso 14 gennaio.

Fu proprio all’esterno dell’impianto sportivo che si verificò l’episodio violento. I tifosi avevano cercato il contatto ma l’intervento delle forze dell’ordine aveva evitato che questo accadesse. Tuttavia ad avere la peggio fu proprio il Comandante della Stazione dei Carabinieri di Angri, picchiato proprio mentre tentava di scongiurare il contatto tra tifosi.

Il sindaco di Angri espresse subito la propria “solidarietà al Comandante della Stazione dei Carabinieri di Angri Andrea Cinque per la vile aggressione subita”.

Il tifoso dovrà rispondere di violenza o minaccia a Pubblico Ufficiale in concorso, lesioni personali aggravate in concorso, porto di armi od oggetti atti ad offendere. Si cercano, intanto, gli eventuali complici.