Dorita Delle Donne è morta, dolore a Castellammare: lavorava a Londra per Gordon Ramsey

Dorita Delle Donne è morta, dolore a Castellammare: lavorava a Londra per Gordon Ramsey

La compagna: “Un dolore troppo grande”. Parte la campagna per la sepoltura in Italia


CASTELLAMMARE DI STABIA – Dorita Delle Donne non ce l’ha fatta. È morta dopo aver lottato strenuamente contro il male del secolo che l’aveva colpita al seno. Un tumore aggressivo che lei aveva voluto affrontare con dignità e tutta la forza che aveva.

A Londra, dove lavorava come manager da Gordon Ramsey e viveva con la moglie Ester, aveva iniziato a curarsi nella speranza di poter vincere questa difficilissima battaglia. Purtroppo, però, il male ha avuto la meglio portandola definitivamente via dall’affetto di chi le voleva bene.

“Un dolore così speravo di non doverlo mai provare – ha scritto in un post la compagna Ester Sanna Ferraiolo – e non sarà facile la vita senza colei che rendeva ogni mio giorno migliore al mio fianco. È giunta l’ora di realizzare gli ultimi desideri di Dorita. Per il trasferimento del corpo da UK all’Italia, funerali e degna sepoltura i costi sono elevati. In aggiunta rimangono in capo a me obbligazioni tra cui pagamento per intero dell’affitto che dividevamo e che ora addebiteranno a me. Dorita lavorava nella ristorazione come sapete che non fornisce assicurazioni vita quindi non ho altro modo per sostenere le spese che incombono che poter contare un’ultima volta sul vostro aiuto”.

Per aiutare Ester si può contribuire su Gofundme alla voce Emergenza Dorita and Ester.