Lacrime di dolore a scuola per la morte di Riccardo, il 13enne colpito da un malore: le indagini

Lacrime di dolore a scuola per la morte di Riccardo, il 13enne colpito da un malore: le indagini

Potrebbe essere disposta l’autopsia sul corpo del ragazzino. La comunità di Reggio Emilia è devastata dal dolore


REGGIO EMILIA – Si indaga sulla prematura morte di Riccardo, il 13enne deceduto lunedì (8 gennaio 2024) a causa di un malore improvviso mentre entrava in classe a Reggio Emilia.

Ad occupare i gradini dell’Istituto Manzoni di Reggio Emilia sono i fiori bianchi. Il lutto ha colpito l’intero plesso scolastico e l’intera comunità reggiana. Docenti e studenti si sono riuniti nel silenzio per salutare il giovanissimo ed ora, sotto richiesta della preside, ci sarà una psicologa per superare il profondo dolore. Saremo fermi nel fare quadrato attorno alla famiglia e nel cercare una figura che possa essere di supporto psicologico ai ragazzi“, ha dichiarato la preside Alessandra Landini.

Malore a scuola, le indagini e l’autopsia

Stando a quanto reso noto finora, il tredicenne non soffriva di particolari patologie o disturbi pregressi. Sulle cause della morte, per ora, resta il mistero.

Riccardo stava per salire le scale poco prima delle ore 8.00 quando si è accasciato al suolo e non ha dato più segni di vita. I tentativi di rianimazione messi in atto dai sanitari del 118, purtroppo, si sono rivelati inutili. I tentativi sono durati a lungo anche durante il trasporto in ospedale, dove lì è stato dichiarato il decesso.

La stampa locale fa sapere che potrebbe essere effettuata l’autopsia per fare luce su quanto successo. Intanto il pm ha aperto un fascicolo sul caso, ma senza indagati.