Non accetta la fine della storia, va a casa della ex insultandola e minacciandola: arrestato nell’aversano

Non accetta la fine della storia, va a casa della ex insultandola e minacciandola: arrestato nell’aversano

L’uomo, alla vista dei carabinieri si è scagliato contro di loro aggredendoli e spintonandoli, costringendoli così, con non poca fatica, a bloccarlo


LUSCIANO (CE) – Non era riuscito ad accettare la fine della loro relazione e, infastidito dalla decisione della sua ex di troncare il rapporto, si è presentato presso l’abitazione di ques’ultima inveendo contro di lei, insultandola e minacciandola violentemente di morte.

È accaduto nella serata di ieri a Lusciano, piccolo centro del casertano, dove i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Aversa sono intervenuti a seguito della richiesta di aiuto della donna, pervenuta alla centrale operativa attraverso il numero di emergenza “112”.

I militari dell’Arma, giunti presso l’abitazione segnalata, hanno sorpreso l’aggressore, un 35enne di Trentola Ducenta, ancora intento ad inveire animatamente contro la sua ex. L’uomo, alla vista dei carabinieri si è scagliato contro di loro aggredendoli e spintonandoli, costringendoli così, con non poca fatica, a bloccarlo e a condurlo in caserma.

Lo stesso è stato arrestato e accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di atti persecutori, oltraggio, resistenza e minaccia a pubblico ufficiale.