Pozzuoli, bimbo di 18 mesi rischia di soffocare in passeggino: salvato dalla Polfer

Pozzuoli, bimbo di 18 mesi rischia di soffocare in passeggino: salvato dalla Polfer

Dopo diversi tentativi, davanti alla folla incredula di persone che si era nel frattempo creata, il neonato ha finalmente ripreso a respirare. Sul posto sono poi arrivati i sanitari del 118


POZZUOLI – Nell’ambito delle attività della Polfer (Polizia Feroviaria) lo scorso dicembre si è sfiorata la tragedia. Una nonna, come accade spesso, stava passeggiando con il suo nipotino di 18 mesi, nel passeggino, quando il piccolo ha iniziato a soffocare.

Il bimbo era già diventato cianotico e con gli occhi verso l’alto quando i poliziotti del Posto Polfer dei Campi Flegrei, attirati dalle urla della donna, lo hanno immediatamente estratto dal passeggino e gli hanno praticato le manovre di disostruzione pediatrica.

Dopo diversi tentativi, davanti alla folla incredula di persone che si era nel frattempo creata, il neonato ha finalmente ripreso a respirare. Sul posto sono poi arrivati i sanitari del 118 che, dopo un’accurata visita, hanno constatato le buone condizioni di salute del bimbo.

I genitori del bambino sono corsi ad abbracciarlo, e spaventatissimi dal trovare il loro bambino in ambulanza, hanno ringraziato commossi i due poliziotti che non si sono persi d’animo e gli hanno salvato la vita.

FONTE: POZZUOLI NEWS 24