Tornado, il cavallo morto a causa dei botti di Capodanno: il dolore è forte

Tornado, il cavallo morto a causa dei botti di Capodanno: il dolore è forte

“Per colpa degli esseri umani stupidi e ignoranti che non hanno rispetto per niente in questo pianeta, abbiamo perso un pezzo di cuore”, il messaggio di Carolina


TORINO – C’è tanta tristezza per Tornado, il cavallo irlandese di 22 anni morto in seguito allo spavento per i botti nella notte di Capodanno. Il dramma si è verificato nella tenuta dell’Oca Carolina, bed & breakfast di Buttigliera Alta, frazione Cornaglio, nel Torinese.

Poco dopo la mezzanotte, il rumore intenso dei fuochi d’artificio ha terribilmente spaventato tutti gli animali della zona. Il cavallo Tornado si è imbizzarrito per la paura per poi finire addosso a una pony, ferendosi gravemente a una zampa. In tale circostanza, i proprietari del cavallo hanno chiamato d’urgenza il veterinario, ma la frattura riportata è stata giudicata inguaribile e Tornado è stato sedato e soppresso proprio nella notte dei festeggiamenti.

Il dolore dei gestori di Tornado

Per colpa degli esseri umani stupidi e ignoranti che non hanno rispetto per niente in questo pianeta, abbiamo perso un pezzo di cuore… – Scrive Carolina Verardo, la sua proprietaria, sui social – Purtroppo le leggi non vengono rispettate e fatte rispettare. Il cavallo dal cuore d’oro, che ha insegnato a tantissimi bambini e adulti ad andare a cavallo. Ti penseremo sempre. Buon viaggio Tornado.”

L’altro gestore Massimiliano Orlando,  marito della donna, ha raccontato dei tantissimi petardi lasciati tra le strade del Torinese, macchiate dall’inciviltà delle persone: “Parliamo di ecologia ma viviamo questi paradossi“.

E Carolina ribadisce: “Ci teniamo a far conoscere la nostra tragedia: vogliamo sensibilizzare le persone, sperando che in futuro si smetta di ricorrere ai fuochi d’artificio che causano danni agli animali“.