Walter Mazzarri: “Preoccupato per Cajuste. Mercato? Ci pensa la società”

Walter Mazzarri: “Preoccupato per Cajuste. Mercato? Ci pensa la società”

Walter Mazzarri ha parlato ai microfoni di Dazn dopo la vittoria contro la Salernitana.


Walter Mazzarri ha parlato ai microfoni di Dazn dopo la vittoria contro la Salernitana. Ecco le sue parole:

Vittoria arrivata nel finale come il primo Mazzarri. Oggi avete ritrovato lo spirito?

“Abbiamo ritrovato anche il gioco oltre lo spirito. La Salernitana era messa bene in campo, non era facile. Si chiudono bene e sono forti in contropiede. Siamo stati penalizzati perché alla loro prima uscita hanno segnato. Faccio i complimenti a tutti i ragazzi, essendo pure in emergenza numerica. Complimenti ai ragazzi per la vittoria”.

Guardando al primo tempo, cosa si può migliorare in vista della Supercoppa?

“Potevamo giocare un po’ di più in verticale, ma Gaetano era alla prima da titolare, Cajuste diventerà importante ma deve ancora adattarsi al nostro calcio. Secondo me siamo stati bravi: abbiamo creato tante occassioni. Mi è piaciuto il possesso palla nonostante a volte non conti. Rispetto al Torino siamo stati bravi a ritrovare la gestione”.

Come sta Cajuste?

“Sono preoccupato. Mi ha detto che è un problema muscolare”.

Oggi sono entrati Zerbin e Demme che sono stati fondamentali. E’ stata una vittoria di gruppo? 

“Sì è stata una vittoria di gruppo. Oggi siamo stati bravi nella riaggressione immediata. Io comunque queste cose le vedevo anche prima, tralasciando la parentesi Torino. Ma oggi ancora meglio: abbiamo concesso pochissime uscite, poi il gol di Candreva è uno di quelli che capita una volta ogni tanto”.

Come sta la squadra dal punto di vista fisico? Si può vincere la Supercoppa?

“Alla Supercoppa ci penso da stasera. Ho pensato prima a risollevare la squadra, mi sono concentrato sul ritiro che è stato produttivo. Mi godo la vittoria”.

Con l’infortunio di Cajuste, si accelera sul mercato con Barak e Traoré?

“Di nomi non parlo. Il presidente e lo scouting sono concentrati a portare a casa i migliori calciatori possibili”