50 armi armi sequestrate e 17 arresti da parte dei Carabinieri nel primo mese dell’anno

50 armi armi sequestrate e 17 arresti da parte dei Carabinieri nel primo mese dell’anno

Il report ufficiale dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli sui sequestri di gennaio


Nel solo mese di gennaio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli hanno sequestrato complessivamente 50 armi, di cui 21 da fuoco, 16 da taglio e 13 improprie, tra cui tirapugni, mazze e nunchaku. Parallelamente, sono stati effettuati 17 arresti per porto e detenzione di armi, incluso un minorenne, e denunciate 23 persone, di cui sei minorenni.
Le armi sequestrate includono pistole, coltelli, pugnali e lame facilmente occultabili. I Carabinieri conducono controlli quotidiani per contrastare la diffusione di armi tra i giovani, abbinati a iniziative di sensibilizzazione nelle scuole e nei luoghi pubblici come il Comitato Anticamorra per la Legalità, inaugurato ieri a Portici alla Domus Ars.
Le indagini hanno rivelato una varietà di situazioni, tra cui l’utilizzo di armi sceniche in rapine e il possesso di armi giocattolo senza tappo rosso, creando confusione sulla reale pericolosità delle stesse. Sono stati effettuati sequestri anche di armi a salve e giocattolo, poiché la loro inoffensività concreta non riduce il loro forte potere intimidatorio.In altri casi, giovani sono stati denunciati per il possesso di coltelli in luoghi pubblici. Una costante tra i coinvolti nelle indagini è la volontà di difesa.