Avellino-Casertana, Cangelosi: “Risposte positive ma in alcuni momenti troppo remissivi”. Celiento: “Prendere due gol in avvio è stato difficile, ci riscatteremo”

Avellino-Casertana, Cangelosi: “Risposte positive ma in alcuni momenti troppo remissivi”. Celiento: “Prendere due gol in avvio è stato difficile, ci riscatteremo”

In sala stampa del Partenio Lombardi di Avellino dopo la vittoria dei padroni di casa per 2-1 parla il tecnico della Casertana


In sala stampa del Partenio Lombardi di Avellino dopo la vittoria dei padroni di casa per 2-1 parla il tecnico della Casertana Cangelosi: “Credo sia stata una gara equilibrata, in alcune fasi siamo stati troppo timorosi in avvio ma era difficile ancor di più dopo aver subito due gol in pochi minuti. Non siamo riusciti a riprenderla come fatto giovedì contro il Monterosi ma è una battuta d’arresto che ci può stare. La squadra era poco reattiva e partecipava poco alle azioni offensive, non si tratta di singoli o di soffrire la velocità ma di applicazione tattica. Quando ci siamo equilibrati abbiamo trovato azioni offensive importanti ma il portiere di casa è stato molto bravo. Il momento? La Casertana si sta ritrovando, la squadra adesso è più vicina alla mia idea, abbiamo una classifica serena e possiamo giocare per altri obiettivi. Spero solo che la fortuna ci dia una mano sia con gli infortuni che con gli episodi. Anche Toscano ha avuto un acciacco e spero di avere presto la rosa a disposizione. Il girone C è molto difficile e competitivo, sarà battaglia vera fino all’ultima giornata”.

Analisi del match anche per il capitano della Casertana Celiento: “Prendere due gol in avvio non è mai semplice, loro venivano da un momento particolare e ci tenevano particolarmente a fare bene e risultato. Abbiamo accusato anche tanto la stanchezza delle gare ravvicinate e dobbiamo lavorare ancor di più sui nostro errori. Spesso la foga e l’imprecisione era dovuta proprio alla voglia di far bene e conquistare persino qualcosa di più oltre il pari. Stiamo spendendo tante energie mentali ma loro sono comunque un’ottima squadra. Gli infortuni e le assenze? E’ un aspetto molto sottovalutato e cerchiamo di non pensarci con impegno e sacrificio ci mettiamo a disposizione ma la rosa è stata spesso falcidiata. Nonostante ciò non può essere un alibi e aspettiamo che tutti recuperino per darci una grossa mano. Contro il Brindisi vogliamo subito far bene ci vogliamo rimboccare le maniche e riscattarci”.