Brianza, si fingono ciechi e percepiscono sussidi indebitamente: due arresti

Brianza, si fingono ciechi e percepiscono sussidi indebitamente: due arresti

I due finti invalidi hanno incassato 66mila euro di sussidi


LOMBARDIA – Grande truffa ai danni dello Stato in Brianza, a nord di Milano, dove due cittadini sono stati arrestati dalla Guardia di finanza per aver finto invalidità e aver percepito sussidi per una somma di 66mila euro.

Si tratta di un 28enne residente a Misinto (Monza) e un 48enne residente a Cesano Maderno (Monza) di origine pachistana. Il primo è in carcere per essersi finto cieco e aver percepito il reddito di cittadinanza, mentre il secondo è agli arresti domiciliari per aver finto un’invalidità grave tale da costringerlo in carrozzina, percependo illecitamente sussidi.

Falsi invalidi a Monza, la scoperta

L’attività investigativa – a cui ha collaborato anche l’Inps – ha riguardato anche i medici responsabili degli accertamenti, risultati estranei ai reati contestati.

I finanzieri hanno monitorato e seguito i due, beccandoli in auto e, dunque, mettendo alla luce una realtà fittizia da quella dichiarata.

Per i due le accuse a vario titolo sono per truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, falso ideologico per induzione, indebita percezione del reddito di cittadinanza e autoriciclaggio.