Caivano-Afragola: pistola seppellita in giardino e spaccio di droga in strada, arresto e denuncia

Caivano-Afragola: pistola seppellita in giardino e spaccio di droga in strada, arresto e denuncia

Nel secondo caso trovati in appartamento 12 mila euro in contanti ritenuti provento illecito e documentazione inerente l’attività di spaccio e alcuni orologi di pregio


CAIVANO/AFRAGOLA – I carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna hanno arrestato per detenzione illegale di arma clandestina Luciano Angelino, 26enne di Caivano già noto alle forze dell’ordine.

Durante una perquisizione nella sua abitazione di Caivano, i militari hanno rinvenuto una pistola Glock 9×21 con matricola abrasa, diverse ottiche laser per il tiro notturno e un giubbotto antiproiettile.

L’arma era seppellita nel giardino della sua abitazione in località Pascarola. E’ stata trovata grazie alla preziosa collaborazione dei carabinieri cacciatori Calabria e del nucleo cinofili di Sarno, attraverso dei piccoli carotaggi nel terreno.  Per Angelino i domiciliari in attesa di giudizio.

Nel rione Salicelle di Afragola, invece, i militari hanno denunciato una 26enne per spaccio di droga. Nel suo appartamento 12 mila euro in contanti ritenuti provento illecito e documentazione inerente l’attività di spaccio e alcuni orologi di pregio. Lungo le pareti perimetrali un impianto di videosorveglianza utilizzato per monitorare l’area ed evitare i controlli.