Campania, tragica lite familiare: Alessio ucciso a 25 anni dal fratello 19enne

Campania, tragica lite familiare: Alessio ucciso a 25 anni dal fratello 19enne

L’autore del delitto, che ha accoltellato anche un altro fratello, ferendolo, è poi fuggito nelle campagne prima di essere bloccato ed arrestato dai Carabinieri


GIOIA SANNITICA (CE) – Ha accoltellato al culmine di una lite il fratello, uccidendolo, e ne ha ferito un altro gravemente, fuggendo poi nelle campagne. L’assassino, di appena 10 anni, è stato poi catturato e rintracciato nella notte nei pressi di una fontana.

È accaduto a Gioia Sannitica, comune dell’Alto-Casertano.

I carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese e del reparto operativo di Caserta sono sulle tracce del presunto omicida. Secondo quanto ricostruito, la lite familiare avrebbe coinvolto tre fratelli di 25, 24 e 19 anni, uno dei quali ha colpito gli altri con un coltello; a contattare i carabinieri il fratello rimasto ferito, che pare sia arrivato in un secondo momento.

La vittima è Alessio Melillo, 25 anni (nella foto), che sarebbe stato accoltellato a morte dal fratello 19enne così come il fratello Giovanni, 24enne, rimasto ferito.