Choc durante la messa: parroco trova candeggina al posto di acqua e vino durante l’eucarestia

Choc durante la messa: parroco trova candeggina al posto di acqua e vino durante l’eucarestia

Temendo per la propria incolumità e quella dei fedeli, ha interrotto la cerimonia e ha contattato i carabinieri


VIBO VALENTIA (CALABRIA) – Il parroco di San Nicola di Pannaconi, una frazione di Cessaniti in provincia di Vibo Valentia, don Felice Palamara, è stato oggetto di un tentativo di avvelenamento durante la celebrazione della messa. Durante il rito, don Felice, avvicinando il calice alla bocca, ha notato un odore sospetto proveniente dalle ampolle dell’acqua e del vino, che si è rivelato essere candeggina. Temendo per la propria incolumità e quella dei fedeli, ha interrotto la cerimonia e ha contattato i carabinieri. Il parroco, che soffre di asma e problemi cardiaci, ha evitato conseguenze gravi grazie alla sua prontezza di riflessi e alla tempestiva scoperta del tentativo di avvelenamento.

Tuttavia questo non è stato l’unico atto intimidatorio rivolto al parroco: recentemente la sua auto è stata danneggiata nei pressi della chiesa e ha ricevuto lettere minatorie. La comunità locale ha espresso solidarietà al parroco e ha dichiarato la sua determinazione nel proteggere il proprio sacerdote da qualsiasi forma di intimidazione.