Estorsioni, rapine e traffico di droga: oltre 40 anni di carcere per gli uomini del clan Batti

Estorsioni, rapine e traffico di droga: oltre 40 anni di carcere per gli uomini del clan Batti

In campo Squadra Mobile di Napoli, Commissariato di San Giuseppe Vesuviano e del G.I.C.O./G.O.A. della GdF di Napoli


SAN GIUSEPPE VESUVIANO – Attività illecite per conto del clan. Sono 4 le persone arrestate ieri dalla Polizia di Stato e della Guardia di Finanza che hanno dato esecuzione ai seguenti ordini di esecuzione per la carcerazione, emessi dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura Generale presso la Corte d’Appello di Napoli.

GLI ARRESTATI

AMBROSIO Salvatore, condannato a 6 anni, 8 mesi e 20 giorni di reclusione;

BATTI Alan Cristian, condannato a 9 anni e 6 mesi di reclusione;

BATTI Alfredo, condannato a 15 anni di reclusione;

AURIEMMA Angelo, condannato a 7 anni e 10 giorni di reclusione;

BOCCIA Tommaso Gabriele, condannato a 4 anni e 6 mesi di reclusione.

Sono stati condannati a vario titolo per associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti, reati inerenti le armi, rapina ed estorsione.

Rintracciata anche BATTI Giuseppina nata a Milano il 26.3.1975, condannata a 6 anni, 8 mesi e 10 giorni di reclusione per i medesimi reati.

Erano già stati condannati da una sentenza della Corte d’Appello di Napoli il 4 ottobre 2022, avverso la quale avevano presentato ricorso. Le citate condanne sono state rese esecutive all’esito dell’udienza della Corte di Cassazione, tenutasi il 20 febbraio, che ha rigettato il ricorso confermando le pene alla reclusione.

Le esecuzioni sono state curate della Squadra Mobile di Napoli, del Commissariato di P.S. San Giuseppe Vesuviano e del G.I.C.O./G.O.A. della Guardia di Finanza di Napoli.

I destinatari risultano già pregiudicati e legati al c.d. clan Batti, operante nel territorio di San Giuseppe Vesuviano.