Geolier, il commento impietoso su L’Eco di Bergamo: “Fa canzoni da prediciottesimo camorrista”

Geolier, il commento impietoso su L’Eco di Bergamo: “Fa canzoni da prediciottesimo camorrista”

Tante le polemiche sul Rap in Napoletano dell’artista classe 2000 tra i migliori nelle classifiche provvisorie


SANREMO/NAPOLI/BERGAMO – Hanno scatenato non poche polemiche le righe dell’editoriale L’Eco di Bergamo, dove il cantante di Secondigliano, in concorso a Sanremo ha ricevuto critiche piuttosto dure che spaziano da “Arriva vestito come mio zio in discoteca e fa la cover del Lazza dell’anno scorso, però in napoletano. VOTO 4, PREDICIOTTESIMO CAMORRISTA OST”.

Altri commenti , come quelle di CP che ha espresso: “Guardare «Mare Fuori» senza sottotitoli ha i suoi pregi: primo tra tutti quello di non dover andare a cercare la traduzione del testo di Geolier. Sta bene nella sua comfort zone partenopea. VOTO 6.5”.

Infine, MM ha concluso con un commento più riflessivo: “Io amo la musica napoletana, per questo dico no a Geolier. Capisco comunque perché funziona, somiglia a decine di altri rapper che piacciono ai giovani. Quanto è bello essere vecchi. VOTO 5”.

L’artista classe 2000 è però risultato, finora, tra i migliori nelle classifiche provvisorie.