Melito, violenza in campo: arbitro minacciato ed aggredito, sconfitta a tavolino per la Boys

Melito, violenza in campo: arbitro minacciato ed aggredito, sconfitta a tavolino per la Boys

Il calciatore, autore dell’aggressione come “risposta” all’espulsione comminatagli dal direttore di gara, è stato squalificato per due anni


MELITO DI NAPOLI – Violenza e minacce svoltosi durante la quindicesima giornata del campionato di Terza Categoria Napoli A. Durante la partita tra Boys Melito e Athletic Panza, il direttore di gara è stato oggetto di minacce e lesioni da parte di alcuni giocatori.

Secondo quanto riportato nel Comunicato Ufficiale n. 84 del 23 febbraio 2024, l’arbitro ha raccontato di aver espulso il giocatore Gianluca Vitucci della  Boys Melito per doppia ammonizione. Tuttavia, l’espulsione ha scatenato una reazione violenta da parte della squadra, con minacce rivolte all’arbitro e tentativi di intimidazione.

Vitucci avrebbe addirittura aggredito l’arbitro con uno schiaffo al volto, causandogli dolore e stordimento. Nonostante i tentativi di calmare la situazione, l’arbitro ha deciso di sospendere momentaneamente la partita data l’assenza di condizioni minime per il proseguimento, ma al termine del match, i giocatori della Boys Melito avrebbero continuato con atteggiamenti intimidatori, costringendo l’arbitro a far intervenire le forze dell’ordine per evitare che la situazione degenerasse ulteriormente.

Di fronte a questo episodio, il PQM ha deliberato la squalifica del calciatore Gianluca Vitucci fino al 23.02.2026, insieme a sanzioni per altri giocatori e una multa di 600 euro per la società Boys Melito. Inoltre, alla società Athletic Panza è stata assegnata la vittoria a tavolino.