Morto dopo la caduta da un’impalcatura alta 3 metri in un cantiere ad Afragola: scatta l’inchiesta

Morto dopo la caduta da un’impalcatura alta 3 metri in un cantiere ad Afragola: scatta l’inchiesta

Pasquale Pispico aveva 35 anni: è precipitato nel vuoto mentre lavorava


AFRAGOLA/CASALNUOVO – È scattata l’inchiesta della magistratura sulla morte del 35enne Pasquale Pispico, caduto ieri mattina da una impalcatura di tre metri su un cantiere ad Afragola. Ancora un gran mistero dietro il decesso dell’uomo portato già privo di vita al pronto soccorso di Villa dei Fiori. Sul posto i carabinieri della tenenza di Casalnuovo. Secondo una prima ricostruzione ancora al vaglio degli investigatori, l’uomo sarebbe precipitato da un’impalcatura di circa tre metri di altezza durante alcuni lavori di ristrutturazione, in via San Marco ad Afragola.

I carabinieri, dopo i rilievi del caso, hanno ascoltato i colleghi di lavoro di Pasquale e hanno prelevato gli incartamenti della ditta di Casalnuovo per la quale lavorava. Fondamentale sarà capire se siano state rispettate tutte le norme sulla sicurezza.