Mugnano in lacrime, morto a soli 4 anni: soffocato da un tubicino di plastica

Mugnano in lacrime, morto a soli 4 anni: soffocato da un tubicino di plastica

Aperta un’inchiesta sulla prematura morte del piccolo deceduto all’ospedale di Giugliano


Come riportato stamane, un bimbo di soli 4 anni è ha perso la vita dopo aver accusato un malore. Sul tragico evento accaduto a Mugnano (provincia di Napoli), la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli Nord ha aperto un’inchiesta e disposto l’autopsia per chiarire le ragioni del prematuro decesso.

La comunità napoletana è sotto choc per quanto successo nella giornata di ieri. Il sindaco Luigi Sarnataro, difatti, ha espresso massimo cordoglio e ha proclamato il lutto cittadino. Ecco le sue parole:

In questo momento difficile, l’intera amministrazione comunale si stringe attorno a voi con affetto e solidarietà. Per onorare la memoria del piccolo, proclamo il lutto cittadino, disponendo le bandiere del municipio a mezz’asta. Siamo vicini con il cuore e condividiamo questo dolore”.

Bimbo muore soffocato in casa, il caso

Le ultime notizie sul dramma sostengono che il piccolo, deceduto nell’ospedale San Giuliano di Giugliano, si trovava in casa con il nonno quando ha cominciato ad avvertire malessere. Purtroppo, i tentativi di rianimazione dei soccorsi del 118 e dei medici del Pronto soccorso si sono palesati vani.

In un primo momento si era creduto che a causare la morte del bimbo fosse stato un arresto cardiaco, ma poi i medici hanno sostenuto che il piccolo aveva le vie respiratorie ostruite a causa del tubicino di plastica che avrebbe inghiottito accidentalmente.

Intanto si indaga sul caso di Mugnano e l’esame autoptico sarà effettuato nei prossimi giorni.