Napoli, ora arriva anche l’ufficialità: Mazzarri esonerato, in panchina Francesco Calzona

Napoli, ora arriva anche l’ufficialità: Mazzarri esonerato, in panchina Francesco Calzona

L’attuale tecnico della Slovacchia dirigerà domani il primo allenamento


NAPOLI – Una giornata vissuta a tremila. Accordi presi telefonicamente, poi di persona. La Federazione slovacca che dà l’ok, ora l’ufficialità: Francesco Calzona è il nuovo allenatore del Napoli. Esonerato dunque Walter Mazzarri. La decisione è stata presa sabato dopo l’ennesima battuta d’arresto stagionale (1-1 col Genoa al Maradona) e portata avanti a tamburo battente nelle ultime ore.

Inizialmente il pensiero era che sarebbe stato Mazzarri a guidare la squadra contro il Barcellona mercoledì per l’andata degli ottavi di Champions League, poi si è andati in un’altra direzione accelerando verso il nuovo tecnico.

Nato a Vibo Valentia 55 anni fa, Calzona inizia la carriera da tecnico nel 2004, sulla panchina della Castiglionese, società toscana impegnata nel campionato di Promozione. È stato per anni il secondo di Maurizio Sarri. La prima esperienza nel 2007 col tecnico ora alla Lazio è arrivata sulla panchina dell’Avellino, poi le successive con Verona, Perugia, Empoli e Napoli.

Nell’estate del 2020 Calzona viene ingaggiato dal Cagliari come allenatore in seconda di Eusebio Di Francesco mentre nel luglio 2021 dell’anno successivo torna al Napoli, stavolta nello staff di Luciano Spalletti. L’esperienza da “primo” arriva alla guida della Slovacchia con ottimi risultati. Ora il definitivo salto di qualità. Nel suo staff ci saranno Bonomi, ex giocatore azzurro, e Francesco Sinatti, preparatore atletico oggi nella Nazionale di Spalletti e che ricoprirà almeno inizialmente il doppio ruolo.

Il sogno dei tifosi risponde ora ad un solo nome, quello di Marek Hamsik: potrebbe essere lui il secondo. Solo l’annuncio dei nomi che comporranno lo staff di Calzona fugherà ogni dubbio.