Palma Campania, tre donne sorprese a rubare in casa: sono di origini rom

Palma Campania, tre donne sorprese a rubare in casa: sono di origini rom

Le due, residenti nel campo nomadi di Secondigliano, sono state arrestate per furto in abitazione. È caccia alla terza complice


PALMA CAMPANIA – Papà e figlia, proprietari di un appartamento situato a Palma Campania, in provincia di Napoli, hanno beccato tre donne a rovistare nei loro cassetti, portando via oggetti di valore.

Nella nota dei Carabinieri si legge che, al momento della brutta sorpresa, le donne hanno tentato di fuggire verso l’uscita con il sacco del bottino stretto tra le mani e il volto scoperto. Una è riuscita a scappare con la refurtiva, mentre le altre due hanno messo a segno una zuffa con i proprietari. Nonostante ciò, le due malviventi sono riuscite a divincolarsi.

Furto a Palma Campania

Ad attenderle fuori all’abitazione c’erano i Carabinieri della sezione radiomobile di Nola. Le donne, una 29enne e una 21enne di origini rom, residenti nel campo nomadi di Secondigliano, erano già note alle forze dell’ordine e sono state arrestate per furto in abitazione.

Ora sono ora in carcere, in attesa di raccontare al giudice la loro scorsa serata nolana. Intanto continuano le indagini per identificare e rintracciare la terza complice.