Quattro raid in pochi giorni, imprenditore napoletano chiude: “Il crimine ha vinto contro lo Stato”

Quattro raid in pochi giorni, imprenditore napoletano chiude: “Il crimine ha vinto contro lo Stato”

Lo scorso mese aveva organizzato una marcia per la legalità


NAPOLI – Vittima della criminalità organizzata, Gianni Forte imprenditore napoletano, decide di chiudere uno dei suoi esercizi commerciali. La causa che lo ha spinto a questa decisione è la mancanza di sicurezza: nel giro di pochi giorni sono stati compiuti 4 raid nei confronti di una delle sue attività situata in via Luigi Volpicella.

L’imprenditore, che lo scorso mese ha organizzato una marcia della legalità nel quartiere Barra di Napoli, oggi invita tutti i suoi concittadini, alle ore 12, dinnanzi al negozio di via Luigi Volpicella 374/376: “per la consegna delle dimissioni e delle chiavi da parte dei dipendenti, per decretare la vittoria del crimine nei confronti dello Stato”. Dichiarando che l’attività resterà chiusa fino a che non ci saranno le condizioni per permettere a lui, e ai suoi dipendenti, di lavorare in sicurezza.