Raro evento nel napoletano, Emilia diventa mamma a 52 anni: “Non vedo l’ora di tornare a casa”

Raro evento nel napoletano, Emilia diventa mamma a 52 anni: “Non vedo l’ora di tornare a casa”

Non è stato un parto facile: la piccola è nata prematura, a sette mesi e mezzo, ma sta bene


CASTELLAMMARE DI STABIA – Grande festa all’ospedale di Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, per il parto di Emilia, che ha portato a termine una gravidanza rischiosa dopo una maternità attesa per tanto tempo.
La donna ha messo alla luce una figlia di 2,2 chili: stanno entrambe bene e torneranno a casa quanto prima.

La donna era arrivata in pronto soccorso poco prima di Natale, con forti dolori dovuti alla gravidanza, scoperta nel luglio precedente ed arrivata dopo tanto tempo e numerosi tentativi. Da allora, Emilia è stata presa in cura dal personale di ginecologia dell’ospedale San Leonardo e seguita costantemente.

Emilia e il marito vivono insieme da 11 anni, il sogno di diventare genitori, ma senza successo. Dopo tentativi falliti e difficoltà, arriva a 52 anni la notizia durante una visita di routine dal ginecologo.

Una gravidanza fortemente attesa dalla donna, impiegata e che da 11 anni sognava di diventare mamma. Non è stato un parto facile: la piccola è nata prematura, a sette mesi e mezzo, ma sta bene. Resterà in incubatrice e sotto osservazione dei medici ancora per qualche giorno.

“Mi sono recata dalla mia ginecologa per alcuni fastidi che avvertivo – ha racconta Emilia -. Scherzosamente mi ha suggerito che potrei essere incinta. Lei conosceva bene le mie difficoltà e sapeva quanto fosse importante per me. Mi ha consigliato di fare ulteriori esami. Era il 2 luglio, giorno della Madonna delle Grazie. Ho interpretato questo come un segno del destino. I risultati degli esami sono stati una vera e propria benedizione per me”.