Scoperto laboratorio di piercing e tatuaggi abusivo a Napoli: scatta la sospensione

Scoperto laboratorio di piercing e tatuaggi abusivo a Napoli: scatta la sospensione

L’attività era priva delle necessarie autorizzazioni e dei requisiti igienico-sanitari prescritti dalla legge


NAPOLI – Sospeso laboratorio per la realizzazione di piercing e tatuaggi a Napoli. L’operazione è stata messa in atto dalla Polizia Locale, nell’ambito dell’Unità Operativa Tutela Ambientale, al corso Umberto I. L’attività, scoperta dagli agenti a seguito del volantinaggio nella zona, è risultata priva delle necessarie autorizzazioni amministrative e dei necessari requisiti igienico-sanitari prescritti dalla legge. Nel corso dell’intervento all’interno del locale, gli agenti hanno trovato e sequestrato gli strumenti utilizzati per la realizzazione di tatuaggi e piercing.

Ma non è tutto, perché il titolare dell’attività stava effettivamente procedendo con la realizzazione di tatuaggi su due clienti, violando così le normative in materia. L’azione decisa e tempestiva delle forze dell’ordine è finalizzata a garantire il rispetto delle norme e a tutelare la salute pubblica.