Sparatoria in Questura: la Cassazione rigetta il ricorso

Sparatoria in Questura: la Cassazione rigetta il ricorso

I fatti risalgono al 2019 quando il colpevole, dopo aver commesso una rapina, sparò e uccise due agenti


La Corte di Cassazione ha respinto oggi il ricorso contro la sentenza di assoluzione di Stefan Meran Alejandro Augusto, il cittadino dominicano che il 4 ottobre 2019, costituitosi per il furto di un motorino, portato in Questura a Trieste uccise gli agenti Matteo Demenego e Pierluigi Rotta. La Corte ha accolto il parere della sostituto procuratore generale della Cassazione Antonietta Picardi che si è pronunciata per la inammissibilità del ricorso. Meran era stato riconosciuto incapace di intendere e di volere con obbligo di permanenza per trenta anni in una Rems.