Stalking nei confronti di un giornalista de “Il Fatto Quotidiano”: arresto nel napoletano

Stalking nei confronti di un giornalista de “Il Fatto Quotidiano”: arresto nel napoletano

Le accuse includono minacce verbali dirette, tra cui dichiarazioni minatorie durante il programma televisivo “Le Iene”


SORRENTO – Nella giornata odierna, gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria del Commissariato di Polizia di Sorrento hanno eseguito un’ordinanza di arresto domiciliare nei confronti di Salvatore Langellotto (nella foto), 59 anni, di Contursi Terme. L’uomo è accusato di atti persecutori nei confronti del giornalista Vincenzo Iurillo de Il Fatto Quotidiano, commessi tra aprile 2023 e gennaio 2024.

Langellotto avrebbe minacciato e molestato ripetutamente Iurillo, generando un grave stato di ansia e paura. Le accuse includono minacce verbali dirette, tra cui dichiarazioni minatorie durante il programma televisivo “Le Iene”.

Le indagini, condotte dal Commissariato di Sorrento, hanno evidenziato un legame tra le azioni persecutorie di Langellotto e gli articoli giornalistici di Iurillo riguardanti un’aggressione e un’inchiesta sulla benedizione dei camion, quest’ultima legata al Langellotto. L’arresto è stato eseguito in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura cautelare emessa dal Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura della Repubblica.

L’incriminato, essendo già agli arresti domiciliari si è visto applicare custodia cautelare in carcere per la gravità dei fatti accaduti.