Voragine al Vomero: fogna collassata, dalle case copiose fuoriuscite d’acqua

Voragine al Vomero: fogna collassata, dalle case copiose fuoriuscite d’acqua

Intanto parla Giulio che si trovava in una delle auto inghiottite: “Siamo miracolati”


NAPOLI – Collettore fognario collassato e condutture idriche spezzate. Queste le due cause e, per certi versi, conseguenze dello sprofondamento del manto stradale verificatosi questa mattina intorno alle 5 al Vomero a via Morghen. Salve le persone che erano in quelle auto che sono state inghiottite dalla voragine, le conseguenze non si sono però fatte attendere.

Negli appartamenti “sottostanti” rispetto al livello di via Morghen (teatro dello sprofondamento), vale a dire quelli situati tra via Kerbaker e via Solimena, si sono verificate copiose uscite d’acqua. Tanta la paura. Qualche ora dopo, il Comune ha chiuso l’acqua in zona per evitare ulteriori gravi conseguenze. Tecnici sul posto: dovranno verificare le condizioni dei palazzi: al momento uno solo, quello più vicino alla voragine, è stato evacuato.

Intanto parla all’Ansa Giulio Delle Donne, uno degli estratti dall’auto finita nella voragine: “Siamo miracolati, poteva andare molto, ma molto peggio.

Siamo vivi grazie alla prontezza dei militari dell’Esercito”. Insieme con un amico stava tornando da una festa dopo aver sostenuto un esame universitario. Improvvisamente l’auto è sprofondata, “dopo neanche un secondo è caduto un albero e si è rotta una condoTta dell’acqua. Sono arrivati tre militari del Raggruppamento Campania dell’Esercito italiani impegnati nell’operazione Strade Sicure che si trovavano in zona e ci hanno salvato”