Abusivismo edilizio nel napoletano: nei guai una 47enne e i due fratelli maggiori

Abusivismo edilizio nel napoletano: nei guai una 47enne e i due fratelli maggiori

Diverse, le costruzioni e installazioni abusive che sono state rinvenute all’interno di un terreno di circa 150 metri quadi


PIMONTE – I carabinieri della stazione di Pimonte hanno denunciato per abusivismo edilizio una 47enne incensurata del posto.

Diverse, le costruzioni e installazioni abusive che sono state rinvenute all’interno di un terreno di proprietà di una 47enne di Pimonte. Queste alcune delle strutture abusive irregolari ritrovate: due rampe in calcestruzzo, una muratura di sostegno, una stalla con blocchi di cemento, una struttura di lamiere e un piazzale sterrato con recinzione e piattaforma di cemento. In aggiunta alle varie strutture irregolarmente edificate, vi era la presenza di rifiuti e vecchi arbusti estirpati.

L’area è stata sottoposta a sequestro dai carabinieri e la donna è stata denunciata.

Non diversa la situazione per i due fratelli della donna, 62 e 64 anni, entrambi segnalati all’ autorità giudiziaria, in quanto, durante un sopralluogo dei carabinieri in un cantiere, di loro proprietà, situato in Via Apuzzo, sono stati rilevati lavori in corso senza autorizzazione comunale e in area sottoposta a vincoli ambientali. Pertanto, l’intera zona è stata sottoposta a sequestro.