Assurdo a scuola, schiaffi e insulti ad un bambino di 7 anni: arrestata insegnante di sostegno

Assurdo a scuola, schiaffi e insulti ad un bambino di 7 anni: arrestata insegnante di sostegno

È emerso un quadro di violenze e soprusi, la donna si rivolgeva spesso al bambino con insulti e arrivava addirittura a schiaffeggiarlo


In seguito alle accuse e conseguente denuncia dei genitori, una maestra di sostegno di 63 anni è stata arrestata a Cesenatico e si trova attualmente ai domiciliari.

A riportare l’informazione è l’edizione locale del Resto del Carlino, spiegando che l’arresto è avvenuto al termine di mesi di indagini partite dalle segnalazioni dei genitori che già alla fine 2023 avevano notato che qualcosa non andava nel loro bambino, tra cui anche dei segni sul volto. A segnalare la vicenda era stata anche un’altra insegnante.

La Procura di Forlì aveva quindi incaricato delle indagini i carabinieri che per l’attività investigativa hanno impiegato militari in abiti civili ed utilizzato apparecchiature per le intercettazioni ambientali e video nella scuola elementare.
Dalle indagini, e in particolar modo dalle registrazioni, è emerso un quadro di violenze e soprusi, condotte aggressive da parte della maestra, che si rivolgeva spesso al piccolo con insulti arrivando a addirittura a schiaffeggiare il bambino, registrate anche tirate di orecchi.

Il provvedimento cautelare è stato firmato dal gip e materialmente eseguito poco fa dai carabinieri.
Nei prossimi giorni l’autorità giudiziaria convocherà la donna per la prima udienza del processo che la vedrà indagata per diversi episodi di violenza aggravata.

Scattato l’arresto per impedire alla 63enne di continuare ad usare violenza sul minore e su altri scolari.