Campania, cerotti per la misurazione del tasso glicemico scadenti: presentata una denuncia

Campania, cerotti per la misurazione del tasso glicemico scadenti: presentata una denuncia

La vittima ha detto di volersi rivolgere alla Guardia di Finanza. Il disagio è stato sperimentato anche da altri pazienti


CAVA DE’ TIRRENI – L’ultima decisone dell’ASL ha scatenato non poche polemiche in quante un paziente di 55 anni di Cava De’ Tirreni ha annunciato di voler presentare denuncia alla Guardia di Finanza. Il motivo sarebbe dovuto alla fornitura da parte dell’azienda sanitaria di cerotti misuratori della glicemia ritenuti non affidabili. Il protagonista della vicenda è A. M., 55 anni e affetto da diabete, che ha notato quanto i nuovi cerotti forniti dall’ASL, presentino numerosi difetti di funzionamento che compromettono la salute dei pazienti.

In particolare, ha raccontato di un episodio in cui l’allarme scattato durante la notte, segnalava un calo della glicemia, spingendolo a ingerire zuccheri, solo per poi rilevare improvvisamente un’altra crisi di ipoglicemia.

Insospettito, ha quindi effettuato un test di puntura al dito, notando che i valori erano oltre la norma.

Il disagio è stato sperimentato anche da altri pazienti, a quanto riferisce A. M., che commenta “Siamo sempre noi pazienti a dover subire scelte che vanno sempre nella direzione di tagli”.

IMMAGINE DI REPERTORIO