Castel Volturno, operazione ad “Alto Impatto”: denunce, arresti e sequestri

Castel Volturno, operazione ad “Alto Impatto”: denunce, arresti e sequestri

Sono state impiegate circa 40 unità tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e personale della Polizia Municipale di Castel Volturno e dell’A.S.L


CASERTA – Nella serata di ieri si è conclusa un’operazione ad “alto impatto” sul territorio del comune di Castel Volturno, decisa in sede di Riunione Tecnica di Coordinamento tenutasi presso la Prefettura di Caserta.

Sono state impiegate circa 40 unità tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e personale della Polizia Municipale di Castel Volturno e dell’A.S.L., che hanno permesso il controllo di oltre 500 persone, numerose perquisizioni e denunce. Controllati, inoltre, 80 persone sottoposte a misure di prevenzione, cautelari e di sicurezza.

In occasione dei controlli, la Polizia di Stato ha denunciato 10 soggetti per reati vari, tra cui violazione della misura di prevenzione del foglio di via, minacce e guida senza patente.

I servizi predisposti per le attività “ad alto impatto” hanno consentito ai poliziotti della Squadra Mobile di Caserta e del Commissariato di pubblica sicurezza di Castel Volturno di arrestare 5 persone, di cui una per spaccio di sostanze stupefacenti ed un’altra per maltrattamenti in famiglia, su esecuzione di provvedimento dell’Autorità Giudiziaria. Altre tre persone sono state rintracciate in quanto ricercate, per scontare pene detentive per aver commesso reati contro il patrimonio, tra cui numerosi furti in abitazione in varie parti del territorio nazionale. Gli arrestati sono stati associati alle Case Circondariali di Santa Maria Capua Vetere e Poggioreale di Napoli.

Con il concorso di personale della Polizia Municipale e dell’A.S.L., inoltre, sono stati effettuati dal Commissariato di Castel Volturno controlli di polizia amministrativa, che hanno consentito di sanzionare 5 esercizi commerciali, per irregolarità varie, per un ammontare di circa 12mila Euro di multa.

Sequestrati in due attività 223 chili di pesce, per mancanza di tracciabilità della provenienza e per scarse condizioni igieniche di conservazione. In due rivendite di generi alimentari sono state sequestrate porzioni di opere illecitamente edificate, ed i titolari denunciati per abusivismo edilizio. Notificato un avvio di procedimento per la revoca di licenza di un’attività di raccolta di scommesse e per l’irrogazione della misura di prevenzione del “foglio di via” dal comune di Castel Volturno per 10 persone, controllate in strada e risultate essere gravate da numerosi precedenti.