Città Metropolitana di Napoli, area Nord: via agli interventi per la manutenzione della SP 1 e SP 500 per 2 milioni di euro

Città Metropolitana di Napoli, area Nord: via agli interventi per la manutenzione della SP 1 e SP 500 per 2 milioni di euro

“Le due arterie necessitano di interventi finalizzati a garantire la stabilità delle infrastrutture nonché la fluidità della circolazione”


PROVINCIA DI NAPOLI – “La Città Metropolitana di Napoli dà il via agli interventi di miglioramento delle condizioni di sicurezza lungo la SP Circumvallazione Esterna di Napoli e la SP. 500 Asse Perimetrale di Melito”. L’annuncio sulla pagina Facebook ufficiale. “Sono stati sottoscritti questa mattina – prosegue il post – nella sede dell’Ente in piazza Matteotti, due contratti: uno è l’Accordo Quadro relativo ai lavori di pavimentazione e di sistemazione dei giunti per le due strade a scorrimento veloce per un importo complessivo di un milione e 150mila euro; l’altro riguarda, invece, l’affidamento dei lavori per le barriere e la segnaletica dei rami A e B della SP 500.
La SP 1 si sviluppa dalle rampe di svincolo “Lago Patria”, nel territorio di Giugliano, intersecando la Strada Statale 7 IV “Domitiana” fino all’incrocio con la EX SS 162 dir “del Centro Direzionale”, nel territorio di Cercola, attraversando i territori di ben 12 comuni e precisamente, oltre ai citati Giugliano e Cercola, quelli di Qualiano, Villaricca, Mugnano, Melito, Casandrino, Arzano, Casavatore, Napoli, Casoria e Volla, per una estensione di circa 32 km, di cui quasi 22 km di competenza della Città Metropolitana di Napoli”.

Il comunicato prosegue poi così: “La SP 500 collega, invece – intersecando la SP 1 – l’Asse Mediano con i quartieri settentrionali del capoluogo e con l’aeroporto di Capodichino. La competenza della Città Metropolitana di Napoli è limitata al tratto che funge da raccordo proprio tra l’Asse Mediano e la SP 1, per un’estensione di circa 2,7 km, mentre la restante parte dell’arteria è di proprietà del Comune di Napoli.

La SP 1 e la SP 500 sono assi a scorrimento veloce e, come tali, anche a elevato flusso di traffico, sia di mezzi leggeri, sia di mezzi pesanti: le due arterie necessitano, pertanto, di interventi finalizzati a garantire la stabilità delle infrastrutture nonché la fluidità della circolazione.

Per questo motivo, con l’Accordo Quadro, la Città Metropolitana – guidata dal Sindaco Gaetano Manfredi – ha predisposto una serie di interventi: il ripristino della pavimentazione stradale, la sistemazione di viadotti, ponti, sovrappassi e sottopassi, il taglio di alberi e di rami pericolosi, la disostruzione dei sistemi di regimentazione delle acque, la pulizia dei cigli, la riparazione di parapetti, muretti e marciapiedi. Prevista, inoltre, la rimozione dei rifiuti solidi urbani abbandonati sulla sede stradale, il trasporto al sito di conferimento e smaltimento, oltre che alla bonifica dei siti.

Con tale Accordo vengono individuati anche interventi per annullare o mitigare le conseguenze di molti incidenti, in particolare quelli che derivano dalla perdita del controllo dei veicoli dovuta alle non perfette condizioni della strada: l’installazione o il ripristino di barriere stradali, il rifacimento, sostituzione e integrazione di segnaletica stradale sia verticale che orizzontale.

L’Accordo Quadro avrà durata di otto mesi, prorogabili per altri quattro, fermo restando il suo valore massimo.
“La Città Metropolitana – ha affermato il Consigliere Delegato alle Strade, Dionigi Gaudioso – prosegue nella sua opera di riqualificazione della rete stradale di propria competenza, per garantire la sicurezza degli automobilisti nell’ambito di un programma di mobilità sostenibile”.

Il secondo contratto, per il valore di 850mila euro, ha ad oggetto l’affidamento delle opere di adeguamento delle barriere stradali del bordo laterale e della segnaletica orizzontale e verticale relativamente ai rami A e B della SP 500, ovvero quelli di collegamento con la SP 1 nelle due direzioni. I lavori dovranno terminare in 180 giorni”.