“Dehors” abusivi con tavoli, sedie e condizionatori: stangata per il titolare di un bar a Napoli

“Dehors” abusivi con tavoli, sedie e condizionatori: stangata per il titolare di un bar a Napoli

Dovrà pagare oltre 70mila euro di canoni al Comune perché sorpreso ad occupare abusivamente suolo pubblico


NAPOLI – Dehors non autorizzati, quindi abusivi. Strutture fisse attrezzate di ogni confort con all’interno tavolini e sedie. Dopo il blitz della Polizia Municipale, scatta sequestro e maxi sanzione. L’intervento dei caschi bianchi è avvenuto non lontano dall’Università Federico II. Un’operazione antiabusivismo, condotta dagli agenti della Unità Operativa San Lorenzo della Polizia Municipale, guidati dal Comandante Gaetano Frattini, che si è sviluppata lungo il Corso Umberto I coinvolgendo diverse attività commerciali.

E per due di queste, la scoperta degli agenti: i gestori avevano infatti installato strutture fisse di 40 metri quadrati ciascuna nello spazio antistante i loro locali, precisamente in via Tari e via Marotta. Strutture chiuse su tutti i lati, che aumentavano la capacità ricettiva dell’attività senza però che ci fosse alcuna autorizzazione in merito.

All’interno porte scorrevoli e fisse, tavoli, sedie, impianto elettrico per illuminazione, condizionamento e televisori: sono state entrambe sequestrate penalmente e i proprietari deferiti all’Autorità Giudiziaria.

Il titolare dell’attività in via Tari è stato anche sanzionato amministrativamente per l’occupazione abusiva di ulteriori 50 metri quadrati di area con altri tavoli e sedie: dopo l’ordine di sgombero immediato, s procederà alla segnalazione ai competenti uffici del Comune di Napoli per le attività sorprese ad occupare suolo pubblico in maniera abusiva per il recupero del canone unico patrimoniale per un totale di 70mila euro.