Faceva filler e iniezioni sottocutanee, poi prescriveva farmaci senza essere medico: denunciata

Faceva filler e iniezioni sottocutanee, poi prescriveva farmaci senza essere medico: denunciata

La donna risponderà, tra l’altro, di esercizio abusivo della professione medica e di truffa


CAMPANIA – Oltre ad effettuare operazioni estetiche, prescriveva anche farmaci e ricette ai propri pazienti. Per questo è stata denunciata. Tutto è partito nel 2021 quando, in seguito ad alcuni controlli effettuati dalle forze dell’ordine in dei centri estetici della Campania, si era scoperto che la donna in questione effettuava piccole operazioni estetiche come filler e iniezioni sottocutanee di botulino ma che, come detto, oltre a questo, prescriveva anche ricette e farmaci.

Dopo mesi di indagini più approfondite coordinate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Benevento e svolte dai militari della Guardia di Finanza di Ariano Irpino, è emerso che la donna non era un medico e che i titoli e gli attestati che esibiva erano tutti fasulli.
In particolare è risultata in possesso di una Laurea Breve per Docenti di Medicina Estetica conseguita all’Università di Fisciano, titolo inesistente come inesistente è la facoltà in questione, e di un titolo di studio con attestazione dell’università di Roma Tor Vergata.
Dopo aver guadagnato più di 5mila euro fingendosi dottoressa, ora la donna dovrà rispondere dei reati di esercizio abusivo della professione medica, truffa, formazione di atti falsi e false informazioni su qualità personali.