Pomigliano d’Arco è vicina ai lavoratori dei siti Leonardo: “Siamo aperti ad ogni iniziativa”

Pomigliano d’Arco è vicina ai lavoratori dei siti Leonardo: “Siamo aperti ad ogni iniziativa”

La città sostiene i novanta addetti impegnati nelle mense delle grandi fabbriche aeronautiche Leonardo dislocate a Pomigliano, Nola, Giugliano e Bacoli, riconoscendo il loro impegno quotidiano e la legittimità delle loro richieste


L’Amministrazione Comunale di Pomigliano d’Arco esprime il suo pieno sostegno ai lavoratori coinvolti nella vertenza relativa al passaggio del servizio di ristorazione nelle mense di Leonardo dalle mani dell’italiana Pellegrini alla compagnia tedesca Dussmann.

Siamo profondamente preoccupati dalle notizie che riportano l’intenzione della nuova azienda di ridurre le retribuzioni dei lavoratori e di introdurre una maggiore flessibilità organizzativa che potrebbe compromettere i diritti acquisiti dai lavoratori stessi”, si legge in un comunicato stampa.

Mensa e tagli alla Leonardo, lo scenario

La risposta dei lavoratori, sotto forma di uno sciopero non-stop iniziato ieri e che si prevede continuerà per tutta la giornata odierna e quella di lunedì, dimostra la gravità della situazione e l’importanza di difendere i principi di equità e giustizia nel mondo del lavoro.

L’amministrazione pomiglianese ha dichiarato di essere al fianco dei novanta addetti impegnati nelle mense delle grandi fabbriche aeronautiche Leonardo dislocate a Pomigliano, Nola, Giugliano e Bacoli, riconoscendo il loro impegno quotidiano e la legittimità delle loro richieste.

Esprimiamo la nostra vicinanza ai lavoratori e ai loro familiari in questo momento di incertezza e ribadiamo il nostro impegno a sostegno delle iniziative promosse dai sindacati per la tutela dei diritti acquisiti. Invitiamo la Dussmann a riconsiderare le proprie decisioni, a intraprendere un dialogo costruttivo con le rappresentanze sindacali e a ricercare soluzioni che non pregiudichino i diritti e le condizioni lavorative dei dipendenti. È fondamentale che il passaggio di gestione avvenga nel rispetto delle persone che ogni giorno contribuiscono al successo delle nostre industrie.”

Piena disponibilità dell’Amministrazione verso ogni iniziativa “che possa contribuire a risolvere questa situazione nel rispetto dei principi di equità, giustizia e tutela dei diritti di tutti i lavoratori coinvolti.”