Ristretto ai domiciliari, non si presenta al lavoro ma evade: arrestato nuovamente

Ristretto ai domiciliari, non si presenta al lavoro ma evade: arrestato nuovamente

Il 30enne è ritenuto responsabile, in concorso con altre persone, della commissione di reati in materia di armi e stupefacenti


SAN PRISCO (CE) – Era ristretto ai domiciliari e autorizzato ad uscire dalla propria abitazione dal lunedì al sabato per recarsi a lavoro presso un’azienda agricola del territorio, dalle 07.30 alle 14.00.

Nella mattinata di ieri, però, i carabinieri della Stazione di San Prisco, nel casertano, nel corso di un controllo volto a verificare il rispetto della misura a cui è sottoposto, lo hanno sorpreso alle sulla pubblica via, senza alcun giustificato motivo, mentre faceva rientro presso la sua abitazione nel vicino comune di Curti.

Il 30enne di origini albanesi, arrestato nel mese di dicembre dello scorso anno poiché ritenuto responsabile, in concorso con altre persone, della commissione di reati in materia di armi e stupefacenti, era evaso dai domiciliari e girava liberamente per il centro cittadino.

I militari dell’Arma, a seguito degli immediati accertamenti, eseguiti anche presso l’azienda agricola dove l’uomo avrebbe dovuto recarsi per svolgere attività lavorativa, hanno scoperto che lo stesso non si era mai recato a lavoro e che, dallo scorso mese di gennaio, girava liberamente sul territorio violando gli arresti domiciliari a cui era sottoposto.

Accompagnato in caserma è stato arrestato e risottoposto ai domiciliari, a disposizione della competente autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di evasione.