Adnkronos: “Il tifoso terminale della Roma non esiste: sta bene e ha raccontato bugie”

Adnkronos: “Il tifoso terminale della Roma non esiste: sta bene e ha raccontato bugie”

Secondo quanto rivelato da Adnkronos, il tifoso malato terminale che ha parlato in radio confidando di sperare in una vittoria della Roma in Europa league nella finale a Dublino del 22 maggio, prima del suicidio assistito in Svizzera, non esiste.


ROME, ITALY - NOVEMBER 13: AS Roma fans during the Serie A match between AS Roma and Torino FC at Stadio Olimpico on November 13, 2022 in Rome, Italy. (Photo by Fabio Rossi/AS Roma via Getty Images)

Secondo quanto rivelato da Adnkronos, il tifoso malato terminale che ha parlato in radio confidando di sperare in una vittoria della Roma in Europa league nella finale a Dublino del 22 maggio, prima del suicidio assistito in Svizzera, non esiste. O meglio, è un vero tifoso della Roma, anche sfegatato, ma non sta male, non deve andare in terra elvetica per il fine vita e non è chiaro perché abbia contattato Tele radio stereo, una delle emittenti radiofoniche più seguite dai tifosi giallorossi, per raccontare la sua storia, che sarebbe dunque inventata, mettendosi anche a piangere.

In diretta a Te la do io Tokyo, il tifoso, che si è presentato col nome di Edoardo, ha dichiarato al conduttore Marione: ”Ho già preso accordi con una clinica in Svizzera, che mi ha mandato le date. Gli svizzeri sono strani, è come se stessi organizzando una gita a una spa. Una delle date che mi hanno proposto è il 22 maggio. E nella mia testa è scattato qualcosa, mi sono detto ‘Ma io il 22 maggio ho qualcosa da fare’. Poi mi sono ricordato, è la finale di Dublino”. Una storia commovente che ovviamente ha subito fatto il giro del web, e che ha portato persino Daniele De Rossi a parlarne in conferenza: ”Daremo tutto per quel tifoso e per tutti gli altri. La questione ci ha toccato e la società sta cercando di rintracciarlo, a patto che lui lo voglia”.

Ma nessuno lo rintraccerà mai, spiega Adnkronos. O meglio, se qualcuno dovesse contattarlo, Edoardo (è realmente il suo nome) dovrebbe spiegare perché abbia inventato tutto. A quanto risulta infatti all’agenzia di stampa Adnkronos, infatti, ha una moglie con la quale si è sposato neanche un anno fa, “una donna erede di una ricca e famosissima famiglia”. E la sua storia è falsa, con alcuni dettagli reali, come il fatto di possedere dei cani.