Capi d’abbigliamento sequestrati: la Guardia di Finanza li dona alla Croce Rossa

Capi d’abbigliamento sequestrati: la Guardia di Finanza li dona alla Croce Rossa

Gli stessi erano destinati al alimentare il mercato della contraffazione, ma saranno invece messi a disposizione di bisognosi del sostegno delle Istituzioni


Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza Caserta, autorizzato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha devoluto in beneficenza diversi capi di abbigliamento contraffatti, sequestrati dalla Compagnia di Marcianise nei Comuni della Provincia nel corso di attività di polizia giudiziaria.

Gli stessi erano destinati al alimentare il mercato della contraffazione, ma saranno invece messi a disposizione di bisognosi del sostegno delle Istituzioni. Si tratta di pantaloni nuovi e mai indossati prima, che grazie alla proficua sinergia instaurata tra il Corpo, l’Autorità Giudiziaria e le associazioni benefiche, anziché essere distrutti, avranno nuova “vita”. I capi, infatti, privati dei segni distintivi mendaci riconducibili ad alcune note griffe, sono stati affidati ai comitati territoriali di Caserta e S.

Maria Capua Vetere-Curti della Croce Rossa Italiana che li destinerà, in segno di viva solidarietà, a scopi benefici. L’iniziativa, che assume particolare significato alla luce dell’attuale emergenza umanitaria, testimonia la particolare generosità e sensibilità del personale della Guardia di Finanza, nonché il costante impegno del Corpo a contrasto dell’illegalità e in sostegno dei bisognosi.