Choc a Salerno: faceva prostituire le figlie, condannata 42enne. Sconterà 6 anni di reclusione

Choc a Salerno: faceva prostituire le figlie, condannata 42enne. Sconterà 6 anni di reclusione

Agghiaccianti le testimonianze dei figli che hanno parlato anche di privazioni alimentari e violenze continue


SALERNO – In carcere per aver fatto prostituire la figlia. È questa la decisione del Gip di Salerno, Francesco Guerra, ha condannato S.M., una donna di 42 anni, a sei anni di reclusione. Nei suoi confronti le gravi accuse di maltrattamenti verso i suoi tre figli minori, prostituzione minorile e atti sessuali con minorenni. La Procura di Salerno aveva chiesto una condanna ad oltre 10 anni di prigione.

Da brividi le testimonianze dei figli della donna che hanno riferito di continue violenze, privazioni alimentari e abusi sessuali subiti in casa. Nello specifico, anche di abusi sessuali subiti da un amico della madre, che pagava per compiere atti sessuali con la figlia maggiore con la partecipazione attiva della madre. Oltre a S.M., sono coinvolti nel caso il padre dei bambini e l’amico della madre: saranno giudicati con un processo ordinario.

Durante il processo, sono emerse prove fotografiche e filmati pedopornografici trovati in possesso dell’amico della madre. Caduta quindi la tesi difensiva del legale della donna che aveva sostenuto come quest’ultima fosse vittima delle altre persone coinvolte nella vicenda e si trovava in una situazione di vulnerabilità, costretta persino a dormire per terra in un angolo della cucina.