Danni e disordini nel carcere di Ariano Irpino: dopo le perquisizioni si scatena il caos

Danni e disordini nel carcere di Ariano Irpino: dopo le perquisizioni si scatena il caos

I tre responsabili sono stati fermati dagli agenti e poi trasferiti in altri istituti


ARIANO IRPINO – Ancora disordini nel carcere di Ariano Irpino, in provincia di Avellino. Una situazione già vista in passato che testimonia ancora una volta le condizioni di difficoltà in cui lavorano gli agenti penitenziari ogni giorno. A denunciare quanto accaduto, la segretaria regionale del Sappe, Tiziana Guacci.

Due i fatti accaduti. Il primo riguarda due detenuti che, dopo essere stati trovati in possesso di un micro telefono cellulare sequestrato dagli agenti durante una perquisizione, hanno messo a soqquadro la propria cella e allagato l’intera sezione detentiva.

Il secondo, invece, ha visto come protagonista un altro detenuto che, armato di spranga, ha praticato un foro nel muro permettendo ad altri due detenuti di uscire dalla propria cella: la situazione è rientrata grazie all’intervento degli agenti in servizio.

I tre detenuti, peraltro già protagonisti di altre proteste, sono stati trasferiti in altri istituti.