Due bambine accoltellate davanti a scuola, 14enne morta per lo choc: fermato l’aggressore

Due bambine accoltellate davanti a scuola, 14enne morta per lo choc: fermato l’aggressore

L’aggressore, un uomo di circa 30 anni disturbi psichici, è stato arrestato dopo l’accoltellamento. Una ragazzina che ha assistito alla brutale scena è morta per lo choc


FRANCIADue bambine di 6 e 11 anni sono state aggredite e accoltellate da un uomo ieri pomeriggio, giovedì 18 aprile, nei pressi di una scuola e di un parco a Souffelweyersheim, piccolo comune francese, vicino a Strasburgo.

Stando alle ultime notizie, le due minori sono giunte in pronto soccorso per le cure e, per fortuna, non sarebbero in pericolo di vita. L’aggressore, un uomo di circa 30 anni disturbi psichici, è stato arrestato poco dopo il drammatico episodio.

Accoltellamento in Francia

Fonti locali scrivono che l’uomo ha aggredito prima la bimba più grande che era davanti alla scuola pubblica Dannenberger con altri giovani studenti e, successivamente, la bambina di 6 anni in uno spiazzo vicino.

All’aggressione hanno assistito numerosi ragazzini. Alla luce dei fatti avvenuti nella giornata di ieri, la scuola è stata messa in lockdown per circa un’ora e i genitori e i parenti dei ragazzini hanno potuto prendere i figli solo in gruppetti e a partire dalle 15.30. Al fine di garantire supporto ai giovanissimi della scuola francese è stato allestito anche un pronto soccorso psicologico.

Lo choc

La tragedia ha sconvolto tutti. Una ragazzina di 14 anni, a seguito dell’accoltellamento delle due bambine, ha avuto un problema cardiaco a causa del forte choc ed è deceduta. A riferirlo sono le autorità locali.

Secondo quanto riferiscono oggi i media francesi, la 14enne avrebbe avuto un infarto per lo spavento. “È stata soccorsa dagli insegnanti che hanno subito chiamato i vigili del fuoco. È morta alla fine del pomeriggio”, ha spiegato all’AFP il rettore dell’accademia, Olivier Faron.