Giovanissima trovata morta in una chiesetta in montagna: la Procura apre indagine per omicidio

Giovanissima trovata morta in una chiesetta in montagna: la Procura apre indagine per omicidio

È caccia all’uomo che guidava il furgone sul quale era stata vista la ragazza


ITALIA – La Procura di Aosta ha aperto un fascicolo per omicidio in merito al ritrovamento del corpo di una ragazza nella chiesetta diroccata di frazione Equilivaz, sopra La Salle. Esclusa a questo punto ogni altra pista da parte degli investigatori. La ragazza, che portava un piercing all’ombelico, presentava varie ferite all’addome oltre ad un profondo taglio al collo.

Vicino a lei una confezione di marshmallow ma soprattutto una grossa pietra sporca di sangue e diverse tracce ematiche a testimonianza del fatto che il corpo era stato trasportato all’interno dell’ex cappella. La vittima sarebbe una ragazza più o meno 20enne e straniera.

E ora è caccia sempre più serrata al ragazzo che guidava il furgone camperizzato di colore rosso bordeaux sul quale, nei giorni precedenti alla scomparsa, la giovane era stata vista salire a bordo.