Imbrattati i manifesti elettorali di Meloni e Tajani nel casertano: indaga la digos

Imbrattati i manifesti elettorali di Meloni e Tajani nel casertano: indaga la digos

“Bugiarda nazista” e “Collaborazionista nazista” riportano i fogli formato A4 già rimossi dai manifesti


CASERTA – Manifesti con insulti alla premier Giorgia Meloni e al ministro degli Esteri Antonio Tajani sono apparsi oggi a Caserta. La polizia locale ha avviato un’indagine per individuare gli autori degli attacchi diffamatori in via Gallicola.

Il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca, ha condannato fermamente le gravi offese, sottolineando che il confronto politico si esprime nel dibattito pubblico e non con gesti simili. Anche il deputato di Fratelli d’Italia, Marco Cerreto, ha denunciato una vergognosa campagna di odio orchestrata da certe forze politiche.

Antonio Iannone, commissario regionale di Fratelli d’Italia in Campania, ha espresso il suo sdegno per gli attacchi infondati contro Meloni, auspicando un intervento deciso delle forze dell’ordine e delle istituzioni locali. Infine, Gianpiero Zinzi, deputato della Lega, ha condannato le scritte ingiuriose, sottolineando che il confronto politico deve avvenire in modo civile e democratico.