Lite al concerto dei Subsonica culmina in tragedia: Antonio morto a 47 anni, lascia la moglie e due figli

Lite al concerto dei Subsonica culmina in tragedia: Antonio morto a 47 anni, lascia la moglie e due figli

Una discussione avvenuta poco prima della fine del concerto è sfociata in una colluttazione, durante la quale il 47enne è caduto violentemente battendo la testa


Antonio Morra, 47 anni, ha perso la vita ieri sera, giovedì 11 aprile, durante un concerto dei Subsonica a Firenze. Durante una discussione accesa dopo lo spettacolo, è stato colpito al volto, cadendo e subendo un grave trauma cranico che purtroppo si è rivelato fatale. Lascia la moglie e due figli piccoli. Originario di Napoli ma residente da tempo a Pistoia, in Toscana, Morra era presente all’evento insieme alla sua famiglia.

La tragedia ha colpito duramente parenti e amici di Antonio Morra, che lascia oltre alla moglie, anche due giovani figli. Operaio in una fabbrica toscana, Morra condivideva la sua passione per il calcio e il suo tifo per il Napoli sui social, condividendo foto e video. Gli amici lo descrivono come una persona perbene e sono ancora increduli per quanto accaduto.

Secondo quanto emerso dalle indagini della Polizia, una discussione avvenuta poco prima della fine del concerto è sfociata in una colluttazione, durante la quale il 47enne è caduto violentemente battendo la testa. Soccorso dal 118 e trasportato in gravi condizioni all’ospedale di Careggi, l’uomo è purtroppo deceduto durante la notte. La squadra mobile sta attualmente conducendo le indagini per fare luce su quanto accaduto.