Napoli, ancora un rogo di vaste proporzioni nella notte al campo rom di Scampia

Napoli, ancora un rogo di vaste proporzioni nella notte al campo rom di Scampia

Nell’area interessata dall’incendio l’aria è diventata irrespirabile e le fiamme erano visibili a diverse centinaia di metri


NAPOLI – Un nuovo rogo di vaste proporzioni si è sviluppato la scorsa sera nel campo nomadi di Scampia.

Sono stati alcuni residenti ad allertare il deputato dell’Alleanza Verdi-Sinistra Francesco Emilio Borrelli:

“La contatto per segnalarle l’ennesimo rogo tossico nel campo rom di Scampia. La situazione è diventata insostenibile e le istituzioni sono completamente assenti, non capisco come sia possibile permettere tutto questo. Ci avvelenano ogni giorno con i loro rifiuti”.

Nell’area interessata dall’incendio l’aria è diventata irrespirabile e le fiamme erano visibili a diverse centinaia di metri così i residenti nelle vicinanze che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine e i vigili del fuoco arrivati prontamente sul posto.

“Non si tratta del primo rogo che avviene in questa zona, né sarà l’ultimo. Stessa cosa si può dire per tutte quelle aree dove sono collocati degli accampamenti. Non è un caso. Si tratta, purtroppo, di realtà dove la legalità, la sicurezza e l’ordine sono completamente assenti e per questo, lo diciamo con insistenza da anni, vanno smantellati definitivamente e vanno intrapresi dei percorsi di reintegrazione sociale e di salvaguardia per i bambini.
In ogni caso queste zone vanno sorvegliate in maniera costante e bisogna punire severamente chi sversa rifiuti in maniera illecita. Inoltre occorre fare prevenzione sul rischio incendi.
Ora abbiamo chiesto ad Arpac di monitorare le condizioni dell’aria per capire se vi siano pericoli per la salute dei cittadini”- ha dichiarato Borrelli.