Napoli, giocatori senza grinta e motivazioni. Tanti punti in meno rispetto allo scorso anno

Napoli, giocatori senza grinta e motivazioni. Tanti punti in meno rispetto allo scorso anno

Evidenti le difficoltà degli azzurri che continuano a macinare record negativi.


Il Napoli sta disputando una stagione davvero negativa. Il Corriere dello Sport evidenzia alcuni dati della disastrosa annata azzurra:

Nemmeno Spalletti è riuscito nel miracolo. Il suo Napoli è scomparso, si è completamente sgretolato, non esiste più. Della sua squadra è rimasto solo lo scudetto sulle maglie, tutto il resto è solo uno sbiadito ricordo. Vedere l’emozione dell’allenatore tricolore in tribuna al Maradona non ha sbloccato nessun ricordo agli azzurri, per l’ennesima volta hanno buttato al vento l’occasione di rilanciarsi. Nemmeno uno spiraglio per la qualificazione in Europa, l’ultimo traguardo possibile in questa maledetta stagione, è riuscito a provocare una reazione di carattere a questa squadra. In campo sembrano andare giocatori senza motivazioni, senza grinta, senza il minimo furore agonistico. Subiscono la partita, non la azzannano. Incassano, ma non danno mai l’impressione di voler reagire con veemenza. Un atteggiamento che non può portarti lontano, figuriamoci a un posto nell’Europa che conta”.

Infine analizza i numeri: “I numeri in campionato sono imbarazzanti: 49 punti dopo 32 giornate, 30 in meno rispetto alla scorsa stagione. Il Napoli non andava così male dal 2012 (allora il parziale era 48) quando in panchina c’era Mazzarri: quella stagione si concluse però con il primo trofeo dell’era De Laurentiis, la Coppa Italia vinta in finale contro la Juve di Conte. Quest’anno, invece, il finale sarà molto più amaro: non solo “zero titoli”, si rischia anche di rimanere fuori dell’Europa dopo 14 qualificazioni consecutive“.