Nuovo raid a Napoli contro i manifesti della premier Meloni. FdI condanna: “insulti inacettabili”

Nuovo raid a Napoli contro i manifesti della premier Meloni. FdI condanna: “insulti inacettabili”

Scritte, nastro adesivo e cartelloni imbrattano la pubblicità elettorale, ripetendo gli attacchi della settimana scorsa


NAPOLI – Il coordinamento cittadino di Fratelli d’Italia a Napoli si ribella contro l’ultimo, nuovo atto vandalico perpetrati contro i manifesti elettorali della premier Giorgia Meloni, capolista del partito per le imminenti elezioni europee. Dopo i passati episodi di imbrattamento, il partito ha condannato aspramente tali azioni, definendole “barbare” e rifiutando ogni forma di insulti e odio rivolti alla Meloni.

In una nota congiunta, il coordinatore cittadino Marco Nonno, il vice Luigi Rispoli e il consigliere comunale Giorgio Longobardi hanno denunciato tali episodi come comportamenti inaccettabili, attribuendoli a una “pseudo sinistra”, e nel frattempo esprimono solidarietà alla premier e condannano una campagna elettorale definita calunniosa, della sinistra contro il centrodestra, chiedendo alle forze dell’ordine e alla magistratura di individuare al più presto i responsabili.